Barcellona in ricerca di un nuovo allenatore

Barcellona in ricerca di un nuovo allenatore

In Barcellona tutto è completamente stravolto, dalle questioni sportive all’atmosfera nel club. La tensione è ai massimi livelli e la situazione finanziaria grave. Koeman, all’ultima conferenza stampa molto particolare, non ha risposto a nessuna domanda ed ha letto un bre comunicato, dopodiché se ne andato: „Buongiorno a tutti, il club è con me in una situazione di ricostruzione. La situazione finanziaria del club è legata allo sport, questo significa che dobbiamo ricostruire la rosa senza poter fare grandi investimenti. Il calcio ha bisogno di tempo, I nostri giovani in un paio danni possono diventare stelle mondiali. La cosa buona di ricostruire la squadra è che i giovani potranno avere opportunità come Xavi e Iniesta hanno avuto ai loro tempi. Ma ci vuole pazienza”. 

I rapporti tra Ronald Koeman e Joan Laporta, allenatore e presidente del Barcellona, sono da tempo pessimi. Laporta dopo la conferenza ha pubblicato un video dicendo che sta lavorando per risolvere la situazione. Non vuole mollare e sente di avere forza necessaria per superare le difficoltà: „Nelle situazioni più complesse riesco a tirare fuori il meglio da me e dalla squadra”. Non ci vuole tanto per capirlo: sta cercando un sostituto di Koeman.

Possibili sostituti

Molto probabilmente quella in corso sarà l’ultima stagione di Koeman sulla panchina del Barcellona. La lista dei candidati è estremamente variegata. Tra loro ci sono: Xavi, Cocu, Ten Hag, Conte, Pirlo, Bob Martinez, Torrent. 

Il primo nome per sostituire il tecnico olandese sarebbe quello di Erik Ten Haag, attuale allenatore dell’Ajax, che, però, non sembra essere interessato per ora di cambiare il club. Il piano B potrebbe essere il noem di Xavi Hernandez, attuale tecnico dell’Al-Sadd ed ex calciatore blaugrano. 

Anche Pirlo è in pole per la panchina del Barcellona. L’ex tecnico bianconero sarebbe il preferito del presidente Laporta per sotituire Koeman.

Il tempo dimostrerà se Koeman riuscirà a mantenere la sua posizione minacciata. Lui stesso sembra ottimista: „Sono entusiasta di essere l’allenatore del Barcellona e vorrei esserlo per molti anni, nonostante i momenti difficili che stiamo attraversando – ha sottolineato – Grazie alle nostre decisioni, la squadra ha tanti giocatori giovani e può guardare al futuro con fiducia. Spero di esserci ancora fra tre, quattro o cinque anni”. 

Ora si possono fare scommesse sportive sul vincitore di questa gara.

Powrót do góry